DETRAZIONE COLONNINE RICARICA

Seasolar offre un servizio completo di consulenza sulle agevolazioni fiscali e gli incentivi alle imprese per investimenti in beni strumentali compresi gli impianti fotovoltaici “chiavi in mano”, per la riqualificazione funzionale, energetica ed estetica degli edifici attraverso lo smaltimento dell’amianto, la realizzazione di nuove coperture coibentate, facciate e interventi di efficienza energetica.

Tra le varie possibilità di utilizzare il nuovo superbonus del 110% per gli interventi di riqualificazione energetica, inserito nel decreto Rilancio, c’è anche l’installazione di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

La nuova maxidetrazione fiscale, valida per spese effettuate da luglio 2020 al 31 dicembre 2021 e riservata a edifici adibiti ad abitazione principale, si applicherà alle persone fisiche (non nell’esercizio di imprese, arti o professioni), oltre che ai condomini e agli Istituti autonomi case popolari (IACP) e il credito sarà cedibile senza limite anche alle banche, si potrà avere anche come sconto in fattura e verrà erogato in 5 anni (anziché gli attuali 10 anni).

Il testo del decreto entrato in Consiglio dei Ministri (vedi in basso) include questa spesa solo se l’installazione delle colonnine è eseguita congiuntamente ad uno di questi interventi:

  • Isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano oltre il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio;
  • Nelle parti comuni degli edifici condominiali, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo o impianti di micro-cogenerazione;
  • Negli edifici unifamiliari, sostituzione degli impianti esistenti per la climatizzazione invernale ma solo con impianti a pompa di calore, inclusi i sistemi ibridi/geotermici, anche abbinati a fotovoltaico con eventuali batterie o con la micro-cogenerazione.

In sostanza, quindi, per installare colonnine di ricarica con il superbonus bisogna inserire l’intervento in un lavoro più ampio di riqualificazione, con isolamento termico e/o sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento negli edifici.

Da sottolineare che gli interventi di riqualificazione energetica incentivati, cui si abbina l’installazione delle colonnine, devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche, oppure, se non possibile, portare l’abitazione alla classe energetica più alta raggiungibile.

Gli stessi interventi inoltre devono rispettare dei requisiti minimi (previsti dai decreti di cui al comma 3-ter dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63) che dovranno essere adottati entro 30 giorni dall’entrata in vigore della norma e nell’attesa dei quali dunque l’efficacia della misura è differita.

Fonte: qualenergia.it

Links

DECRETO RILANCIO

Downloads

Estratto dal Decreto Rilancio Rv.13.05.2020 ore 17

Contact

Leave a Reply

%d bloggers like this: