SUPERBONUS – Immobili non residenziali

SUPERBONUS - Immobili non residenziali

SUPERBONUS – Immobili non residenziali. Seasolar offre un servizio completo di consulenza sulle agevolazioni fiscali e gli incentivi alle imprese per investimenti in beni strumentali compresi gli impianti fotovoltaici “chiavi in mano”, per la riqualificazione funzionale, energetica ed estetica degli edifici attraverso lo smaltimento dell’amianto, la realizzazione di nuove coperture coibentate, facciate e interventi di efficienza energetica.

Si può usare il Superbonus del 110% anche per lavori su immobili non accatastati come residenziali, se c’è un cambio di destinazione d’uso in abitativo che risulti anche nell’autorizzazione agli interventi.

A chiarirlo è l’Agenzia delle entrate, rispondendo al dubbio di un contribuente.

Il caso riguarda unità immobiliare, attualmente accatastata C/2 (magazzini e locali di deposito), che costituisce l’ultima porzione non ancora recuperata, adibita in passato a stalla/ricovero attrezzi agricoli e fienile, di una cascina a corte.

Su tale immobile si intende effettuare entro la fine del 2021, lavori di ristrutturazione edilizia per la farne un immobile residenziale, funzionalmente indipendente, dotato di accesso autonomo e destinato ad abitazione del nucleo familiare.

A riguarda l’Agenzia ha risposto che, salvo il rispetto di tutti gli altri requisiti per l’accesso alla maxi-detrazione, si può godere del Superbonus nell’ipotesi prospettata di cambio di destinazione d’uso in abitativo dell’immobile oggetto dei lavori, “purché nel provvedimento amministrativo che assente questi ultimi risulti chiaramente tale cambio e semprechè l’immobile rientri in una delle categorie catastali ammesse al beneficio”.

Il Sismabonus e le altre detrazioni di cui il Superbonus non è che la versione potenziata, ricordiamo, valgono per interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati su immobili residenziali e relative pertinenze.

Nella circolare 8 luglio 2020, n. 19/E – si ricorda – è comunque ribadito che è possibile “fruire della detrazione d’imposta, in caso di lavori in un fienile che risulterà con destinazione d’uso abitativo solo a seguito dei lavori di ristrutturazione che il contribuente intende realizzare purché nel provvedimento amministrativo che autorizza i lavori risulti chiaramente che gli stessi comportano il cambio di destinazione d’uso del fabbricato, già strumentale agricolo, in abitativo“.

Fonte: qualenergia.it SUPERBONUS – Immobili non residenziali

Links

Agenzia delle Entrate – Superbonus 110%
 
MISE – Superbonus 110% – Decreti attuativi
 
MIT: Sisma Bonus – Linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni nonché le modalità per l’attestazione, da parte di professionisti abilitati, dell’efficacia degli interventi effettuati
 
ENEA – DIPARTIMENTO UNITÀ PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

Downloads

MEF – FAQ SUPERBONUS – Agg.05.11.20
 
ENEA FAQ SUPERBONUS – OTTOBRE 2020
 
Agenzia delle Entrate: Circolare n. 24 del 8 agosto 2020
 
Agenzia delle Entrate: Provv. artt. 119-121 DL Rilancio 08.08.2020
 
Agenzia delle Entrate: Guida_Superbonus 110%
 
MISE: Decreto Asseverazioni
 
MISE: Decreto Requisiti
 
Legge 17 luglio 2020 N.77

    Contact

    %d bloggers like this: